IIS "Gastaldi-Abba"

Il progetto nasce dell’esigenza di promuovere una partecipazione serena e attiva alla vita scolastica negli studenti che presentano disturbi specifici di apprendimento (dislessia, discalculia, disortografia, disgrafia) sintetizzati con la sigla DSA.

Esso si inserisce in un progetto antidispersione rivolto in modo particolare agli studenti del biennio; alla luce dei risultati negativi di un numero considerevole di alunni delle classi prime, si è cercato di analizzare quali potessero essere i motivi di insuccesso scolastico e di dare risposte concrete ai bisogni dei ragazzi fornendo opportunità di sostegno e di recupero a seconda delle difficoltà individuali.

Spinti dalla Normativa sui DSA di recente emanazione ( Legge 8 ottobre 2010, n. 170, recante Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico, e  DM 12 Luglio 2011 Linee guida)alcuni docenti della scuola stanno cercando di attivare una serie di iniziative che favoriscano l’accoglienza e il riconoscimento delle esigenze degli alunni con D.S.A. da parte di tutti gli insegnanti; l’introduzione e l’uso di strumenti compensativi e dispensativi; l’adattamento della didattica e delle modalità di valutazione formativa per gli alunni con D.S.A.

Il  Referente DSA (Prof.ssa Buratti Roberta, docente di Fisica) svolge le seguenti attività:

  • Individuazione degli studenti con DSA certificati
  • Collaborazione con i tutor di classe (classi prime e seconde) e con i coordinatori per individuare potenziali studenti con DSA
  • Collaborazione con i genitori degli alunni attraverso colloqui
  • Collaborazione con i cdc per la stesura del Piano Educativo  Personalizzato
  • Organizzazione di attività specifiche per mettere in atto le misure compensative
  • Monitoraggio delle attività svolte

 

L’Istituto da quest’anno fa parte della rete di scuole  del Progetto VIN.DIS .

Alcuni insegnanti partecipano al corso di formazione organizzato nell’ambito del progetto stesso, allo scopo di costituire un gruppo di insegnanti che possa essere un punto di riferimento, all’interno dell’Istituto,  per diffondere  l’utilizzo delle metodoligie  didattiche più adatte agli studenti con DSA.

 

A partire da gennaio si arganizzeranno  attività laboratoriali con  l’utilizzo di strumenti compensativi realizzati con l’ausilio di software dedicato, principalmente open-source.

Le attività avranno scadenza settimanale. In base al numero di studenti si potrebbero organizzare due gruppi che utilizzeranno alternativamente il laboratorio